Sanità

Servizi di consulenza per migliorare l’organizzazione e la gestione delle aziende pubbliche e private operanti in Sanità

Nel contesto attuale, fatto di nuove sfide e di crescenti complessità, possiamo dare un contributo importante al miglioramento delle capacità organizzative delle Aziende sanitarie pubbliche e private per:

  • migliorare le performance delle grandi strutture (Ospedali e RSA), rendendole capaci di coniugare riduzione dei costi e miglioramento della qualità del servizio;
  • aumentare l’efficienza dei processi della sanità distrettuale: le cure primarie, i medici di medicina generale, i servizi domicialiari generano la quota più rilevante della spesa sanitaria (~55%) e sono difficili da governare a causa della loro dispersione e diffusione sul territorio;
  • aiutare le nuove “catene” ed i Gruppi di aziende sanitarie a standardizzare i processi e governare più efficacemente la loro presenza sul territorio, sul modello di quanto avviene in altri comparti, nella gestione dei punti vendita.

La nostra Mission è promuovere la diffusione e la pratica del Lean Management (più comunemente conosciuto come “modello Toyota) nella Sanità italiana per aiutare le organizzazioni sanitarie a fornire servizi di qualità impiegando meno risorse.

Il nostro approccio intende favorire l’efficienza delle organizzazioni unitamente alla umanizzazione della sanità e alla tensione verso la qualità dei servizi.

I principali temi che trattiamo sono:

  • La variabilità di afflusso al Pronto Soccorso, che rende difficile una gestione ordinata, e rischia di generare lunghe code in ingresso.
  • La gestione delle code e delle liste di attesa, soprattutto in ambito ambulatoriale e per ricoveri ed interventi programmati.
  • La gestione del decorso ospedaliero, spesso guidata dalle esigenze di organizzazione dei reparti invece che dall’orientamento a minimizzare il tempo di permanenza del paziente.
  • La gestione efficace e rapida delle dimissioni per fluidificare l’avvicendamento dei pazienti sui posti letto disponibili e ridurre i costi.
  • La gestione del blocco operatorio, al fine di massimizzare l’utilizzo di una risorsa “costosa”.
  • La gestione del ciclo dei farmaci e dei presidî medico-chirurgici, e in generale degli approvvigionamenti.
  • Riduzione costi del personale del 20% nel reparto di chirurgia, mantenendo la dotazione di organico per operare come consigliato dal DPR 128/1969.
  • Gestione del farmaco e dei presidi medico-chirurgici:
    • Stock in Farmacia e nei reparti: -50%
    • Spazi occupati: -25%
    • Organico: -30%
    • Rotture di stock: 0%

Guarda la prossima sezione: Servizi

Sanità

Condividi

Per approfondire

Libri

Il Modello Toyota

La giusta applicazione del metodo Toyota per riprogettare il proprio sistema logistico-produttivo. A cura di Minoru Tanaka - Il Sole 24 ORE, Novembre 2006.

> Leggi tutto